Fanshop Serie A
Il decoder del futuro
PUBBLICITÀ
SERIE A LIVE 32ª GIORNATA
mar  20  apr  20:45
VAI nel team  VERONA VER 1
VAI nel team  FIORENTINA FIO 2
mer  21  apr  18:30
VAI nel team  MILAN MIL 1
VAI nel team  SASSUOLO SAS 2
mer  21  apr  20:45
VAI nel team  GENOA GEN 2
VAI nel team  BENEVENTO BEN 2
mer  21  apr  20:45
VAI nel team  UDINESE UDI 0
VAI nel team  CAGLIARI CAG 1
mer  21  apr  20:45
VAI nel team  SPEZIA SPE 1
VAI nel team  INTER INT 1
mer  21  apr  20:45
VAI nel team  JUVENTUS JUV 3
VAI nel team  PARMA PAR 1
mer  21  apr  20:45
VAI nel team  CROTONE CRO 0
VAI nel team  SAMPDORIA SAM 1
mer  21  apr  20:45
VAI nel team  BOLOGNA BOL 1
VAI nel team  TORINO TOR 1
gio  22  apr  18:30
VAI nel team  ROMA ROM
VAI nel team  ATALANTA ATA
gio  22  apr  20:45
VAI nel team  NAPOLI NAP
VAI nel team  LAZIO LAZ

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

Fantacalcio - Algoritmo Biortimo per ricavare i migliori giocatori durante la stagione - Statistiche innovative per il fantacalcio - Calcio Mercato 2020/2021

PUBBLICITÀ
PIANETA FANTA NEWS: scopri le informazioni sui calciatori, recuperi ed indicazioni di formazione ogni giorno!
Voti fantacalcio anticipo 32.a giornata Verona-Fiorentina: Vlahovic indica la via, Barak confuso, Faraoni pre

Senza più stimoli e obiettivi, il Verona cede al Bentegodi alla Fiorentina, che passa 2-1 e fa un balzo importante in zona salvezza. Il vantaggio viola arriva nel finale di primo tempo: velo di Ribery per Bonaventura che viene steso in area di rigore da Barak. Sul dischetto Vlahovic, che batte Silvestri. Al 10′ della ripresa da pochi passi Barak fallisce incredibilmente il raddoppio. Al 21′ la Fiorentina raddoppia: calcio di punizione di Pulgar, sul pallone piomba Caceres che con il destro fulmina Silvestri. Al 28′ l’Hellas riapre la contesa: apertura di Zaccagni per la corsa in area di rigore di Faraoni che colpisce di testa per Salcedo che non sbaglia a porta vuota. Girandola di cambi nel finale, con l’ingresso di Kalinic che torna contro la sua ex squadra. Al 43′ Pulgar, con una gran conclusione dalla distanza, spedisce di poco a lato, poi l’Hellas va vicina al pareggio ancora con Salcedo.

 

Scopri qui i voti dell'anticipo del martedì tra Verona e Fiorentina

 

Vlahovic trascina i compagni, Amrabat e Caceres ci mettono la lotta, nel Verona male Barak e un Ilic troppo timido, Lasagna non ci prova mai, Zaccagni entra bene ma trova pochi varchi.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

DA BASTONI A LYKOGIANNIS, A ROMAGNOLI E ZEEGELAAR, I TITOLARI CHE DIVENTANO PRECARI

Posto non più assicurato per loro...

Scritto da

Da Bastoni a Lykogiannis, a Romagnoli e Zeegelaar, i titolari che diventano precari

E' un finale di campionato con alcune soprese in merito ad alcuni giocatori che finora sono stati, chi più, chi meno, dei titolari inamovibili delle loro rispettive squadre, ma adesso hanno pian piano inziato a dare segnali che il posto non è più certo in vista delle ultime giornate di Serie A; analizziamoli uno per uno:

S. Bastoni: il talentino dello Spezia che ha fatto tanto parlare di se da gennaio in poi sembra essere stato scavalcato nelle gerarchie da Riccardo Marchizza: numeri alla mano, Bastoni ha saltato due delle ultime 5 partite e in una di queste è subentrato all'intervallo. C'è però da dire che il rendimento non è cambiato, sono infatti 2 gli assist nelle ultime 5, non male comunque, per questo rimane un giocatore che nelle partite alla sua portata va schierato coprendosi per evitare rimpianti.

Lykogiannis: il greco terzino sinistro del Cagliari ha svolto un campionato da protagonista con due splendidi gol su punizione, due giornate fa però la panchina inaspettata nel ballottaggio con Zappa e soli 30 minuti giocati alla scorsa, che sia un campanello d'allarme o una semplice gestione visti gli impegni ravvicinati?

 

Salvezza raggiunta e calendario, sarà un finale targato De Paul?

 

Romagnoli: discorso diverso merita il capitano del Milan, infortunatosi nella settimana della partita con il Napoli e rimasto ai box per le ultime quattro partite fino a domenica, al suo posto ha giocato il nuovo acquisto Tomori e il rendimento di quest'ultimo è stato abbastanza alto per cui il giovane difensore della nazionale potrebbe anche aver perso, suo malgrado, il posto da titolare; solo le prossime partite ci diranno la verità.

Zeegelar: l'esterno bianconero è uno di quelli che probabilemente ha già perso il posto da titolare in vista delle ultime partite, soffermandoci sulle ultime 10 partite, l'olandese ha accumulato ben 5 panchine e una partita saltata per squalifica, mentre nelle restati 4 non ha mai fatto tutti e 90 minuti; il suo posto sulla corsia sinistra è ormai occupato da Molina che nelle ultime partite ha fatto abbastanza bene.

 

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

GIUDICE SPORTIVO - CONTROLLO AMMONIZIONI 31.A GIORNATA

Verifica sanzioni col comunicato del Giudice Sportivo

Scritto da

Giudice Sportivo - Controllo ammonizioni 31.a giornata

A seguito di verifica delle sanzioni indicate nel comunicato del Giudice Sportivo, nella 31° giornata di campionato di Serie A non ci sono variazioni rispetto alle ammonizioni dei giocatori indicate nei voti ufficiali.


Qui il riepilogo di giornata.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

SALVEZZA RAGGIUNTA E CALENDARIO, SARà UN FINALE TARGATO DE PAUL?

PER L'ARGETINO QUESTA È LA STAGIONE DELLA CONSACRAZIONE

Scritto da

Salvezza raggiunta e calendario, sarà un finale targato De Paul?

Rodrigo De Paul è l’anima dell’Udinese, il giocatore di maggior qualità, un vero e proprio faro senza il quale mister Gotti magari non avrebbe una situazione di classifica così agevole. Il fantasista argentino, mai come quest’anno, ha dimostrato grande maturità, ha saputo scegliere bene il momento per lasciar spazio ai propri compagni e anche quello in cui trascinarli, come successo nello scorso turno di campionato contro il Crotone.

De Paul è salito a 8 gol in campionato a 7 giornate dal termine. Il suo record di reti con la maglia dell’Udinese in una singola stagione è di 9, traguardo più che abbordabile, l’impressione è che l’argentino arriverà sicuramente in doppia cifra al termine dell’annata.

enlightenedInfortuni Ronaldo, Kucka e Chiesa: ansia per il turno infrasettimanale?

Oltre alle 8 reti siglate meritano menzione anche i 4 assist realizzati e i 4 cartellini rimediati, 2 gialli e 2 rossi, l’ultimo dei quali proprio contro il Crotone, a dimostrazione del fatto che va bene la maturità ma la passione e la garra argentina è sempre viva!

E al fantacalcio? Non siamo certo dei profeti nel dire che Rodrigo De Paul è un top di centrocampo e che il suo finale di stagione potrebbe regalarvi diverse gioie. Il suo costo non è stato, non è e non sarà irrisorio, ma vale ogni fantamilione speso.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

INFORTUNI RONALDO, KUCKA E CHIESA: ANSIA PER IL TURNO INFRASETTIMANALE?

Aggiornamenti dall'infermeria dopo l'ultimo turno di Serie A

Scritto da

Infortuni Ronaldo, Kucka e Chiesa: ansia per il turno infrasettimanale?

Concluso ieri il trentunesimo turno, la Serie A torna subito in campo nell'infrasettimanale. Diversi ancora i casi dubbi legati agli infortuni, uno su tutti quello di Cristiano Ronaldo, assente nella sfida in trasferta contro l'Atalanta. Il portoghese non sarebbe stato convocato per la sfida contro i nerazzurri per un problema fisico, in particolare al flessore. Secondo fonti vicine alla società bianconera, l'attaccante dovrebbe tornare a disposizione proprio per questo infrasettimanale, quando la sua squadra sarà impegnata in casa contro il Parma.

 

Più grave invece la situazione legata a Federico Chiesa. L'ex Fiorentina al 58' è stato costretto ad abbandonare il campo zoppicando. Oggi la società effettuerà i controlli per capire l'entità dell'infortunio ma è quasi sicuro che il problema sia legato ai flessori della coscia sinistra. Il calciatore salterà per certo la sfida infrasettimanale contro il Parma, sperando di poter esserci contro la sua ex squadra, domenica prossima. Non dovesse farcela, l'esterno tornerà al 100% a disposizione di Andrea Pirlo per la sfida casalinga contro l'Udinese.

 

Si allunga la lista degli infortunati in casa Parma, un vero e proprio dramma per Roberto D'Aversa, con ben nove giocatori indisponibili. Ultimo su tutti Kucka, che nelle prossime ore si sottoporrà anche lui alle visite mediche, che ci diranno di più su quella che è l’entità dell’infortunio patito. I ducali rischiano di perdere un uomo importante per la propria formazione, tra l'altro autore del gol del momentaneo 0-2 contro il Cagliari. Di sicuro salterà la sfida infrasettimanale contro la Juventus.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

Voti fantacalcio Serie A 31.a giornata: missile Rebic, Gigio e Handa, che pasticci! Immobile gol e malus, San

ll Genoa parte con un pressing alto che mette in difficoltà il Milan che però che alla prima vera occasione passa. E' il 14' quando una punizione di Hernandez si stampa sulla barriera, la palla arriva a Rebic che di sinistro dal limite dell'area fa partire una conclusione che supera Perin. Cinque minuti dopo il portiere rossoblù è bravo a evitare il 2-0 respingendo su Leao.. Al 29' si vede Donnarumma che para su Destro. Ma il Genoa è vivo e arriva al pareggio, a segnare contro il Milan è sempre l''ex di turno Mattia Destro: angolo di Zajc e l'attaccante rossoblù svetta su Tomori e batte Donnarumma. Il primo tempo si conclude così. Nella ripresa è subito il Milan ad avere l'occasione d'oro con Rebic che spara alto da ottima posizione, sospiro di sollievo per Perin. Pochi minuti ed è Chalanoglu ad avere una mira sbagliata con la sua conclusione che finisce alta. Destro e Ghiglione lasciano il posto a Pjaca e Biraschi.  Milan a un passo dal gol con KjaerMandzukic e Diaz in campo al posto di Leao e Saelemaekers. I rossoblù ingabbiano i padroni di casa che però ritrovano il vantaggio in modo fortunoso. Dagli sviluppi di un clacio d'angolo carabola in area e la palla finisce sulla schiena di Scamacca e si infila in rete. Shomurodov e Pandev in campo per Scamacca e Cassata. Nel finale Genoa a un passo dal pari con una doppia occasione per Bherami e Masiello che si sono visti i tiri fermati sulla linea dopo una presa mancata in uscita di Donnarumma. Il Diavolo vince in casa dopo due mesi di astinenza e rinsalda il secondo posto in zona Champions.

 

Primo tempo frizzante tra Lazio e Benevento all'Olimpico. Il risultato si sblocca al 10′ con un autogol di DepaoliImmobile firma il raddoppio al 20′. Correa cala il tris dal dischetto al 37′. Poi Sau accorcia le distanze al 45′. Nella ripresa di nuovo l’argentino va in gol (con la complicità di Montipò) e cala il poker per la Lazio, subito dopo rigore per il Benevento messo a segno da Viola. Sbaglia un rigore Immobile al 55'. A pochi minuti dal termine Glik insacca il pallone e accorcia ancora  le distanze. Ciro Immobile all’ultimo secondo chiude la partita con il gol del 5-3 definitivo in contropiede, tre punti pesanti  in ottica Champions ma soffertissimi per i biancocelesti contro un Benevento mai domo che paga i troppi errori individuali.

 

Quella del Gewiss Stadium tra Atalanta e Juventus è stata una partita equilibrata e divertente sin dai primi secondi di gioco, con gli uomini di Pirlo che hanno provato a non far girare la Dea mettendola sul ritmo. Ma l’Atalanta, da grande squadra, ha saputo aspettare. Si è difesa con ordine, ha saputo anche soffrire quando c’era da soffrire e ha poi colpito quando ha avuto l’occasione giusta. A decidere tutto è stato un sinistro di Malinovskyi deviato in modo decisivo da Alex Sandro, che ha spiazzato Szczesny al minuto 87′, quando la partita sembrava incanalata sullo 0-0. Prima di occasioni veramente clamorosa non ve se n’erano viste così tante: una punizione dello stesso Malinovskyi pochi secondi prima della rete decisiva, un colpo di testa di Zapata al 70′ che ha spaventato la difesa bianconera, un destro a giro di Muriel terminato alto di poco in avvio di ripresa Orfana di Ronaldo infortunato , la Juventus si è affidata agli spunti del solito Cuadrado e di Chiesa (uscito per un problema muscolare alla metà del secondo tempo) e alla chance di Morata, salvata sulla linea da Dijmsiti,  dopo un'uscita avventata di Gollini in piena area nella prima frazione.

 

yes Scopri i voti del turno domenicale della 31.a giornata di A 

 

Torna a vincere il Bologna, e lo fa schiacciando per 4 a 1, tra le mura amiche, lo Spezia. A decidere, sotto gli occhi di Joey Saputo  sono le reti di Orsolini (su rigore) e di Barrow, con la doppietta di Svanberg che ha reso più dolce il pomeriggio a Mihajlovic. Per i liguri il 2-1 momentaneo a firma di Ismajli.

 

Quella dell’Olimpico Grande Torino è stata una partita emozionante, resa probabilmente ancor più vibrante da quel vantaggio immediato della Roma che ha costretto i padroni di casa ad un lungo inseguimento. Già al 3’ infattii giallorissi sono passati in vantaggio con l’ormai solito Borja Mayoral che, servito da Pedro con un tocco di tacco, è scattato sul filo del fuorigioco e una volta entrato in area di rigore è stato freddo nel battere Milinkovic-Savic. Nella ripresa la Roma sembra scendere in campo con un piglio più aggressivo, tanto che riesce fin da subito ad alzare il proprio baricentro, ma al 57’ sono i granata a trovare la via del goal: cross perfetto di Ansaldi dalla sinistra, Sanabria si infila tra Cristante e Ibanez e di testa non lascia scampo a Mirante. Rinvigorito dal pareggio, il Torino torna a spingere con maggiore costanza e, dopo un’altra occasione capitata sui piedi di Sanabria, al 72’ completa la sua rimonta trovanto il goal del sorpasso: palla illuminante di Mandragora a favorire la corsa di Belotti, il tiro del capitano del Torino viene respinto da Mirante, ma la sfera torna dalle parti di Zaza che non deve far altro che spingere in rete. Fonseca prova a ridisegnare la sua Roma inserendo Karsdorp per Reynolds e Dzeko per Borja Mayoral, ma i cambi non danno i frutti sperati. A chiudere invece definitivamente la pratica in pieno recupero è il Torino che cala il tris con Rincon e inizia a vedere la linea salvezza-

 

 

Dopo undici  vittorie consecutive, per l'Inter arriva un piccolo rallentamento nella corsa verso la conquista del titolo. La formazione di Antonio Conte tira un po' il freno a mano accontentandosi di un pareggio al Maradona-San Paolo di Napoli. Finisce 1-1 una gara che vive di tante fasi. Un'Inter che nel primo tempo è sfortunato con due pali colpiti e di una sciagurata autorete frutto di uno scontro fortuito tra Handanovic e de Vrij che costa palla persa e vantaggio partenopeo. I nerazzurri però rimettono presto la gara in carreggiata col gol del pari firmato da una grande conclusione dalla distanza di Christian Eriksen e dopo il gol si fanno decisamente preferire. Nel finale più Napoli, con tanto di traversa centrata da  Politano, ma anche grandissima occasione sprecata da Hakimi nel recupero. Un pari che nel complesso non altera le ambizioni di classifica di entrambe.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

Voti anticipi fantacalcio Serie A 31.a giornata: De Paul devastante e ingenuo, Berardi infallibile, male Silv

La Sampdoria chiude il primo tempo in svantaggio ma nella ripresa raddrizza la gara, prende il largo e chiude in trionfo. Il Verona passa al 13' con una punizione di Lazovic, grazie alla complicità della barriera, dopo che Verre aveva fermato Salcedo lanciato a rete. Nel primo tempo non succede praticamente niente altro, si va al riposo col Doria in svantaggio. Alla ripresa del gioco, arriva immediato il pari di Jankto. Pallone teso da sinistra di Candreva per Keita, girata al volo respinta col corpo, arriva il boemo che di sinistro da posizione angolata supera Silvestri . A inizio intervallo Ranieri toglie Verre, La Gumina e Damsgaard inserendo Keita, Candeeva e Gabbiadini. Subito dopo Silvestri si oppone ancora a Jankto, ispirato da Keita. Juric corre ai ripari, richiama Sturaro e Zaccagni a favore di Bessa e Tameze. Ma al 71' proprio quest'ultimo commette fallo da rigore sul velocissimo Keita: rigore evidente, sul dischetto va Gabbiadini che spiazza Silvestri. A quel punto Juric richiama Gunter e Lasagna, inserendo Lovato e Favilli. Ma arriva il 3-1 blucerchiato: traversone di Silva, Silvestri esce malissimo e Thorsby chiude i giochi. Nel finale la sfuriata del Verona consente ad Audero di esibire tre parate importanti, entrando anche stavolta tra i migliori. 

 

Torna alla vittoria l’Udinese, che espugna Crotone per 2-1 e si prende tre punti che rendono tranquillo il finale di stagione. Vantaggio bianconero al 41′: Cordaz respinge di piede su Nestorovski, ma è lo stesso attaccante macedone a raccogliere la respinta prolungando al centro per De Paul che con un destro morbido batte l’estremo difensore del Crotone. Al 23′ della ripresa arriva il pari del Crotone: fallo di mano di Molina colto dal Var su cross di Reca e rigore che Simy trasforma battendo Musso. L’Udinese, però, non si perde d’animo e De Paul firma il sorpasso sfruttando una bella incursione di Pereyra. Il Crotone cerca il pari, senza però riuscirci. Nel finale grandissima chance per Simy che colpisce il palo, sul pallone si avventa poi Riviere che non riesce a ribadire in gol da pochi passi. Adesso per i calabresi lo spettro retrocessione è sempre più probabile.
 

yesScopri qui i voti degli anticipi del sabato!

 

Il Sassuolo trascinato da Berardi non fa sconti alla Fiorentina e al Mapei Stadium conquista una bella vittoria e tre punti pesantissimi per la classifica. Avanti i viola nel primo tempo al 31’ con Bonaventura, ma la ripresa è tutta di marca neroverde: Berardi si conferma spietato dagli undici metri e trasforma due calci di rigore (59’ e 62’) con cui la squadra di De Zerbi ribalta la situazione. Al 75’ arriva anche il gol del 3-1 messo a segno da Maxime Lopez. Il Sassuolo consolida l'ottavo posto, la Fiorentina resta inguaiata in zona retrocessione e in silenzio stampa a fine match.

 

Una beffa atroce per il Parma: finisce in lacrime con Kurtic che piange in mezzo al campo. In vantaggio per tutta la partita a Cagliari, la squadra di D'Aversa perde 4-3 alla Sardegna Arena incassando due gol nel recupero, in appena 2 minuti e mezzo. E' stato l'ex di turno Cerri, entrato nel finale, a segnare il gol che condanna quasi certamente  i crociati a una retrocessione che ormai solo un miracolo potrebbe evitare. A lunghi tratti il Parma ha giocato bene, ha trovato il gol con Pezzella e Kucka (uscito nella ripresa per infortunio) nel primo tempo e Man nella ripresa, si è difeso spesso con ordine davanti alle sfuriate di Nainggolan e Joao Pedro e ha trovato freschezza in attacco con Man e Mihaila. Kurtic ha avuto il gol del 4-2 sul sinistro ma a tre metri dalla porta ha calciato incredibilmente fuori. .

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

ALLENATORI SERIE A: CHI COMANDA LA CLASSIFICA PER MEDIA VOTO?

La top 10 della Serie A per chi gioca con i mister al fantacalcio

Scritto da

Allenatori Serie A: chi comanda la classifica per media voto?

Nel seguente articolo andremo ad analizzare quelli che sono i migliori allenatori di Serie A nella stagione corrente. La maggior parte di coloro che gioca al fantacalcio, spesso non prende in considerazione l'idea di acquistare anche un tecnico che possa far parte della propria rosa; mentre altri, al contrario, conservano crediti proprio per acquistare un allenatore, ovviamente si spera di accaparrarsi sempre uno dei top, sperando che possa dare quel punto in più sul punteggio totale finale che porti così alla vittoria. Andiamo ora ad analizzare i primi dieci tecnici sui ventisei (compresi gli esonerati ndr) che militano o che hanno militato nella stagione attuale del massimo campionato italiano, con tanto di sorprese.
 

[IMMAGINE]
Classifica Completa Allenatori 2020-21


Come anticipato, la classifica non dispensa sorprese, come la presenza nei primi quattro di Ballardini, che da subentrato sulla panchina del Genoa, ha fatto meglio di colleghi che guidano squadre più blasonate e soprattutto ingaggiati ad inizio stagione, come Pirlo, Gattuso e Inzaghi S., che si vedono 'sorpassati' anche dal tecnico dello Spezia Italiano e da Juric, tecnico del Verona, squadre sorpresa del campionato, soprattutto i liguri. Sorprende Conte tecnico dell'Inter in seconda posizione, nonostante il Biscione guidi il campionato con un notevole distacco sui cugini milanisti e che guarda comandare la classifica da Gasperini, mister della Dea; ma oramai si sa da più stagioni: l'Atalanta vola e lui ne è il principale artefice. Occhio però, l'attuale classifica potrebbe essere stravolta nelle ultime 8 giornate, in cui può succedere di tutto, soprattutto per la corsa alla Champions League.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

Focus indisponibili: sollievo Zappacosta, dubbio Skov Olsen, Perisic in gruppo, tegola Ospina, si rivedono Si

Dopo una settimana all’insegna delle sfide europee, pronti a tornare in Italia per il nuovo turno di Serie A.

Proprio in vista della prossima giornata al fantacalcio, scopriamo le ultime novità dalle infermerie.

ZAPPACOSTA: Buone notizie per il Genoa e i fantalleatori, Zappacosta torna ad allenarsi seppur a parte. Uscito anzitempo dalla sfida contro la Juventus per un fastidio di natura muscolare, l’ex Chelsea sta molto meglio di quanto previsto e ci sono ottime chance di poterlo vedere tra i convocati per il Milan.

SKOV OLSEN: Torna ad allenarsi in gruppo Skov Olsen dopo il suo risentimento muscolare. Lo staff medico del Bologna lo sta monitorando, ma il giocatore sarà a disposizione per la prossima partita di campionato.

PERISIC: Buone notizie per l’Inter e i fantallenatori, l’esterno croato è tornato ad allenarsi in gruppo dopo l’affaticamento muscolare e sarà convocato per la sfida contro il Napoli.

OSPINA: Brutte notizie per il Napoli e per i fantallenatori. Secondo quanto evidenziato dagli esami a cui si è sottoposto, Ospina ha rimediato una distrazione di primo grado del bicipite femorale sinistro. Dovrà stare fuori dai campi per almeno quattro gare.

SINGO: Buone notizie per il Torino. Singo ha svolto l’intero allenamento in gruppo e dunque sarà disponibile per la prossima partita.

BONUCCI: Tornato negativo, il giocatore ha superato anche gli esami di idoneità e dunque è subito tornato in gruppo. Il difensore torna a disposizione di Andrea Pirlo e dei fantallenatori in vista della sfida contro l’Atalanta.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

PUBBLICITÀ
GIUDICE SPORTIVO - CONTROLLO AMMONIZIONI 30.A GIORNATA

Verifica sanzioni col comunicato del Giudice Sportivo

Scritto da

Giudice Sportivo - Controllo ammonizioni 30.a giornata

A seguito di verifica delle sanzioni indicate nel comunicato del Giudice Sportivo, nella 30° giornata di campionato di Serie A non ci sono variazioni rispetto alle ammonizioni dei giocatori indicate nei voti ufficiali.


Qui il riepilogo di giornata.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

pianeta news
PUBBLICITÁ
ROMELU MENAMA LUKAKU BOLINGOLI
Romelu Menama Lukaku Bolingoli chievo A
Nato il: 13/05/1993 (27)
Nato a: Antwerpen Belgio
Cittadinanza: Belgio / Belgio
MEDIE FANTACALCIO
PUBBLICITÁ
diario match
SERIE A POSTMATCH - 31^ GIORNATA
SERIE A PREMATCH - 32^ GIORNATA

Analizza il Bioritmo dei Giocatori
PUBBLICITÁ