Eusebio Di Francesco sposa il progetto Samp: cosa cambia al fantacalcio?

Giampaolo al Milan è solo questione di ore, il patron Ferrero si è già tutelato con l'arrivo di un nuovo giovane ambizioso allenatore, Eusebio Di Francesco.

Da Lanciano a Lecce, arrivando in serie A con il Sassuolo, dove per 5 anni conduce la squadra tra le ferree realtà del campionato maggiore, sfornando talenti e dando del filo da torcere ad ogni squadra. Poi la chiamata dalla sua amata Roma, dove giocò per 5 lunghi anni vincendo anche un campionato. Sfortunata la sua avventura però da allenatore, complice una squadra smembrata e inesperta, riuscendo però ad arrivare al traguardo storico della semifinale di Champions League.

Esonerato questo inverno dopo la sconfitta in Champions contro il Porto, arriva a Genova sponda blucerchiata con la voglia di ripartire e di riscatto. Il tecnico di Pescara ha fondato il suo successo con le sue squadre sul 4-3-3, anche se l'ultimo anno confusionario a Roma ha adottato vari moduli sperimentando anche la difesa a tre (tutti con scarso successo). 

Quindi il 4-3-3 al momento è il modulo da cui ripartire, che però non coincide offensivamente con il precedente credo di Giampaolo, che utilizzava il trequartista a sostegno di due punte. I cambiamenti più radicali quindi dovrebbero essere in avanti.

Defrel rientra a Roma, ma potrebbe subito tornare a Genova per ritrovare il tecnico pescarese con cui si è trovato benissimo, mentre Caprari non è sicuro della permanenza, forte il pressing dell'Atalanta. Chi quasi certamente troveremo ancora a guidare l'attacco blucerchiato è l'intramontabile Quagliarella, mentre completeranno il reparto Gabbiadini, Sau e si attende almeno un altro acquisto. I trequartisti penalizzati, Saponara richiesto da tante medio-piccole in serie A, mentre Ramirez dovrà adattarsi per poter ritagliarsi spazio.

Arriverà Maroni, centrocampista offensivo classe 1999 dal Boca Juniors, da verificare ambientamento e collocazione tattica. Chi potrebbe seguire Giampaolo a Milano sono Praet e Andersen, mentre Tonelli è in sicura partenza, fiducia a Colley.