Top e flop DIFENSORI: certezza Koulibaly, Di Lorenzo piacevole outsider, delusione Cancelo

Passiamo al bilancio di fine anno per quanto riguarda un ruolo fondamentale per il fantacalcio, la difesa. Soprattutto nelle fantaleghe che utilizzano la regola del "modificatore", la scelta dei difensori può svoltare in positivo la nostra fantastagione.

TOP 

La prima certezza stagionale è Aleksandar Kolarov, esperto terzino sinistro della Roma, 33 presenze 8 gol e 1 assist. Giocatore di caratura internazionale, ha realizzato gol decisivi per i giallorossi, essendo rigorista e tiratore di punizioni. Un difensore se arriva quasi a doppia cifra è sicuramente un valore aggiunto alla fantarosa, e anche la fantamedia gongola (6,95). Curioso il dato: fantamedia in casa del 7,62, mentre fuori casa 6,32!

Giocatore che ha rispettato le aspettative, anzi le ha superate, è Cristian Ansaldi, esterno duttile della squadra granata di Mazzarri, che spesso ha giocato anche in mediana con ottimi risultati. Causa infortunio ha saltato le prime 12 giornate praticamente, per poi diventare un punto fermo del Toro. 6,90 di fantamedia voto, conditi da 3 gol e 2 assist.

Milita sempre nel Torino, che ha fatto della difesa il suo punto forte: Armando Izzo ha stupito tutti, confermandosi un punto fermo di ogni undici fantacalcistico. 37 presenze, 4 gol e 1 assist, fantamedia del 6,80, anche lui un baluardo in casa (fantamedia del 7,24). L'ex Genoa si conferma un must per gli amanti del modificatore, interventi puliti e solidità al servizio di Mister Mazzarri.

Finalmente anche un giocatore juventino, la Vecchia Signora ha sbaragliato le avversarie in campionato, anche grazie alla solidità di capitan Giorgio Chiellini, che pensate, ha raccolto solo due mezze insufficienze in tutto l'anno (due 5,5 contro Napoli e Roma), regalando una fantamedia voto da urlo: 6,56 con solo 1 gol e 1 assist.

Premiato come miglior difensore di serie A, Kalidou Koulibaly ha confermato la sua personalità e le sue doti tecniche/tattiche, che hanno così tanto impressionato l'anno scorso. Tanti malus (9 ammonizioni e 1 espulsione), ma prestazioni superlative (fantamedia del 6,49 in 35 presenze), condite anche da una doppietta al malcapitato Chievo Verona.

OUTSIDER

Al comando della classifica Fantamedia voto,un outsider: parliamo di Gianluca Mancini, difensore centrale classe 1996 dell'Atalanta, creazione del maestro Gasperini, che ha lanciato ben 29 volte in campo, 25 da titolare, realizzando ben 5 gol e 1 assist, raggiungendo una fantastica fantamedia voto del 6,97. Dopo le 9 presenze dell'anno scorso, quest'anno quotato inizialmente 5, ha concluso con la quota 18, "mollando" solo nel finale. 

Continuiamo con la magia orobica, squadra rivelazione arrivata al terzo posto escludendo dalla prossima Champions squadre come Milan, Roma e Lazio, e non possiamo non menzionare il trittico degli esterni Hans Hateboer-Robin Gosens-Timothy Castagne, fantamedie rispettivamente 6,84-6,52-6,94. Solitamente alternati gli ultimi due, tutti e tre sono stati la fortuna del team bergamasco, fondamentali per le incursioni offensive, trovando tanti assist e talvolta i gol.

Menzione speciale, fresco di accordo con il Napoli, Giovanni Di Lorenzo, terzino stakanovista dell'Empoli, che ha raccolto ottimi voti, 5 gol e 3 assist per una fantastagione da incorniciare. Ben 37 presenze, ha conquistato la fiducia sia di Andreazzoli che di Iachini, fantamedia voto del 6,61, diventando il beniamino dei fantallenatori.

Arrivato al Sassuolo tra gli scetticismi generali dalla Turchia, Merih Demiral ha sbalordito tutti con le sue prestazioni, piene di sicurezza difensiva e anche di un discreto senso del gol, segnando in 14 presenze 2 reti! Dalla 25esima giornata in poi ha conquistato in pianta stabile un posto negli 11 di De Zerbi, inanellando una prestazione convincente dopo l'altra.

Non è sicuramente uno sconosciuto, anzi: Danilo D'Ambrosio è una delle poche certezze dell'Inter da qualche anno a questa parte. Ogni stagione, dal lontano 2014, Danilo è in discussione: l'Inter ha cercato e cambiato tanti terzini questi anni, ma l'unico giocatore che ha sempre dimostrato diligenza tattica e prestazioni convincenti è D'Ambrosio. Anche quest'anno doveva essere la riserva di Vrsaljko prima e Soares poi, ma a suon di buone performance ha sempre giocato titolare, risultando spesso decisivo, come domenica sera con interventi miracolosi e realizzando 2 gol importantissimi durante la stagione.

FLOP

Iniziamo soft, con un giocatore che inseriamo tra le delusioni confrontandolo all'anno precedente: parliamo del difensore della Spal Thiago Cionek, che oltre ad un calo di rendimento e di titolarità, incalzato dall'emergente Bonifazi, ha fatto bottino pieno di malus (12 ammonizioni e 2 espulsioni). Fantamedia horror finale del 5,50 in 31 partite, contro quella del 6,27 della seconda parte di stagione dell'anno precedente.

Crollo inspiegabile di Adam Marusic, laterale biancoceleste che tanto aveva ben impressionato l'anno precedente, dove aveva raccolto una buonissima fantamedia voto del 6,55 con 4 gol all'attivo. Quest'anno un 5,79 impietoso, un solo gol, un assist e un espulsione, con oltretutto la titolarità messa in discussione più volte, raccogliendo 26 presenze stagionali.

Tante aspettative, almeno per voti "da modificatore", ma Kwadwo Asamoah non ha impressionato, anzi talvolta è andato in difficoltà in campo. Arrivato con un curriculum di tutto rispetto dalla Juventus, dove fu adattato terzino per la prima volta, è stato impiegato da Spalletti solo in quel ruolo per mancanza di alternative valide, più che per merito. Fantamedia del 5,83, un unico assist rappresenta il suo bottino bonus annuale. 

Valore aggiunto l'anno precedente, esubero questa stagione, Andrea Masiello è l'unica nota stonata atalantina in rapporto qualità/prezzo: l'anno passato raccolse 4 gol in 32 presenze, fantamedia da urlo del 6,83, diventando un top difensore all'asta di agosto 2018. Conclude la stagione con un'anonima fantamedia del 5,85, senza bonus e andando a voto solo 24 volte, non rispettando le attese.

La fantamedia voto è più che sufficiente, ma le tante speranze che i bianconeri e i fantallenatori riponevano in Joao Cancelo non sono state ripagate. Dopo una seconda parte di stagione con l'Inter da top mondiale, viene acquistato dalla Juventus in estate. Lo avevamo lasciato con una fantamedia del 6,52, in una stagione poi difficile tra ambientamento e infortuni in nerazzurro, ma quest'anno ci ha regalato solamente un 6,27 di fantamedia, con 1 gol e 2 assist in sole 24 partite, a causa di turnover e infortuni. Diciamo il peggior investimento assoluto per fantacrediti investiti rapporto qualità/prezzo.