Errori e pochi bonus, l'investimento Dumfries non sta pagando

L’olandese Denzel Dumfries ha regalato fin qui ai fantallenatori che hanno investito su di lui all'asta iniziale un andamento di prestazioni al di sotto delle aspettative dell’Inter con una prima parte di stagione altalenante in cui la squadra di Inzaghi ha perso troppi punti in campionato, rispetto al percorso in Champions League con una qualificazione agli ottavi di finale ottenuta in un girone difficile.

 

RENDIMENTO IN CALO E LE VOCI DI MERCATO

Dalle parti di Appiano si aspettano segnali di ripresa da Dumfries. L’Inter ha bisogno delle sue accelerazioni sulla fascia nonché dei suoi centimetri quando arriva l’ora di attaccare l’area di rigore.e nella seconda parte post-mondiale serve il Dumfries potente capace di sprigionare tutti i suoi cavalli e fare la differenza per avversari e compagni. Una nota che potrebbe aiutarlo: gli unici due gol segnati quest’anno dall’olandese sono stati realizzati tutti in trasferta (Lecce e Plzen). Stessa cosa vale anche per gli assist: due sempre in trasferta sul campo della Lazio e del Sassuolo.



Errori e pochi bonus, l

 

L'esterno nerazzurro non è riuscito fin qui a fornire alla squadra quel tipo di apporto nemmeno con le sue armi migliori, ovvero corsa e strapotere fisico. Il suo calo toglie una buona percentuale di pericolosità all'Inter in un 3-5-2 dove sta spadroneggiando l'ottimo Federico Dimarco sulla corsia opposta. Una pedina che  aveva fatto le fortune dell'Inter e dei suoi possessori al fantacalcio arando la fascia destra nella scorsa stagione, in questo avvio di campionato non è ancora arrivato al top, come il resto della squadra. La manovra dell'Inter oggi, in tante gare, è ancora poco fluida e in fase offensiva si sente la mancanza della solita spinta laterale. Lo scorso campionato ha chiuso con 32 gare in cui ha portato voto, 5 gol e 4 assist e una FM del 6,77.

 

Dumfries sarà fra i protagonisti dell'Olanada di Van Gaal (sufficiente la sua prestazione all'esordio vittorioso 2-0 al Senegal), ma lo sarà anche sul mercato perché dopo i rumors provenienti dalla Premier della scorsa estate, a gennaio numerosi club inglesir presenti in Qatar con i propri scout, torneranno all'assalto dell'esterno degli Oranje.