Classe ed efficacia, l'usato sicuro Dzeko non delude mai

Con il lungo infortunio di Lukaku e gli alti e bassi di Correa, l'Inter si era trovata di fronte ad un emergenza offensiva che è stata ampiamente superata grazie ad un sontuoso Dzeko.

Il bosniaco sembrava in procinto di partire questa estate, ma ha deciso di rimanere pur sapendo di essere una seconda scelta.

Ha lavorato in silenzio ed ha aspettato la sua occasione, colta nel migliore dei modi.

Goal (e che goal, vedi quello contro il Bologna), assist e prestazioni che hanno trascinato i neroazzurri da situazioni difficili in momenti decisivi.

L'Inter si è quasi scoperta dipendente dal bosniaco che in coppia con Lautaro sembra completarsi alla perfezione.

 

 

Top e flop 15.a giornata

 

Con Dzeko in campo, la manovra offensiva è più fluida e molto più pericolosa.

Inoltre l'Inter con il bosniaco è in grado di giocare in modi diversi. Quando è in difficoltà si affida al lancio lungo con Dzeko abile nel proteggere palla, ma allo stesso tempo riesce ad uscire palla al piede con Edin che si abbassa e fa girare palla.

Insomma l'Inter si è affidata ad un usato sicuro che non ha deluso e Dzeko si è riscoperto nuovamente giovane.