Zalewski vola ancora: ecco come il polacco ha svoltato la Roma

In una stagione ricca di alti e bassi per la Roma, che sta cuminando con la finale in Conference League, spicca la scoperta del giovane talento Zalewski.

Il ventenne nato in Italia, ma di origini polacche è esploso prepotentemente quest'anno sotto la guida di Mourinho.

Il suo debutto è avvenuto con Fonseca in panchina e precisamente in una semifinale di ritorno di Europa league contro il Manchester United. Non una banale partita!

Entra a pochi minuti dal termine e si regala un goal (successivamente assegnato come autogol) che rimarrà nella storia e che lo ha in qulche modo messo sotto i riflettori.

Con l'arrivo di Mourinho è riuscito con il tempo a guadagnarsi un posto da titolare. 

Con Spinazzola out, lo special one ha provato a metterlo nella mischia e non ha sbagliato.

Zalewski ha dimostrato grande voglia, rapidità, capacità nell'uno contro uno ed anche grandi doti nell'ultimo passaggio, dando alla Roma qualcosa in più che spesso in campo mancava.

Insomma si è preso il posto da titolare ed ora la Roma lo coccola e se lo gode.

Al primo anno in Serie A ha già statistiche importanti. Ci sono stati anche momenti di difficoltà, ampiamente comprensibili tenendo conto anche dei tanti alti e bassi della squadra.

Ciò che più si nota sono le qualità tecniche molto elevate ed una visione di gioco che lascia ben sperare.

 

 

Probabili formazioni live

 

 

Il ragazzo è molto giovane e sicuramente dovrà ancora fare esperienza (molte squadre lo vorrebbero in prestito), ma viste le qualità si prospetta un possibile campione, anche se è opportuno tenere i piedi per terra per non buttare via tutto.