Fattore Mckennie, Allegri ha ritrovato i gol del centrocampo

La Juventus non è sicuramente sulla strada pianificata ad inizio  stagione ma con il 'corto muso' sta piano piano uscendo da una situazione che sembrava in un certo momento quasi irrimediabile.Per evidenziare come fino ad ora è stato un cammino abbastanza deludente basta citare il numero 529,40 mln di euro, il valore rosa più alto in Serie A, maggiore quindi rispetto a tutte quelle squadre che le stanno davanti in classifica.

 

Oltre a questo numero quello che colpisce sono i pochi goal fatti dal reparto avanzato; appena 18 messi a segno fino a qui, pensiamo che il capocannoniere della serie A, Dusan Vlahovic, prossimo sposo della 'Vecchia signora', ha timbrato il cartellino per ben 17 volte in 21 giornate. 
Se Dybala e compagni faticano a trovare una certa continuità realizzativa, Allegri trova  nel centrocampo altre cartucce da sparare per l'assalto alla zona Champions League con 7 goal fatti  fino a questo momento della stagione. Il neo acquisto estivo, Manuel Locatelli, ha portato sicuramente tanta qualità in mezzo al campo e ottimi tempi per una puntuale battuta a rete, 3 timbri per l'ex Milan e Sassuolo.
 

Fattore Mckennie, Allegri ha ritrovato i gol del centrocampo

Ma nel reparto centrale quello che spicca in termini di goal è Weston McKennie.Il 'mago americano', chiamato cosi per la sua celebre esultanza con la bacchetta di Harry Potter,già la scorsa stagione, la prima in Italia, aveva messo a segno 6 reti fra Serie A e Champions League, quest'anno, nonostante la partenza in sordina, è riuscito a mettere il pallone nel sacco già 4 volte. L'inserimento in area per il colpo di testa è la sua specialità, 3 goal su 4 sono stati realizzati con un ottimo stacco aereo a sorprendere i centrali di difesa.

 

Polmoni e genio, la Fiorentina gira con super Torreira

 

Per il fantacalcio è quasi una certezza; buoni voti e altissima capacità realizzativa. Durante le aste estive l'americano è stato molto sottovalutato, infatti sembrava essere un giocatore non molto funzionale al gioco  del tecnico livornese, ma con il tempo si è imposto e ha trovato quella continuità di prestazioni che  lo scorso anno lo aveva reso assoluto protagonista nello schacchiere di Andrea Pirlo.

 

Se nella vostra lega è svincolato non pensateci due volte e andatevelo a prendere prima che sia troppo tardi, se invece avete un reparto centrale con poche sicurezze provate ad assicurarvelo con qualche scambio; i suoi bonus non si faranno attendere..