La settimana d'oro di Sanabria, dal gol in Nazionale alla leadership in granata

Il Torino di Ivan Juric ha finalmente messo a segno la prima vittoria in questo campionato di Serie A, schiantando per 4-0 la neopromossa Salernitana di Fabrizio Castori.

Il gol che ha sbloccato la gara allo scadere del primo tempo è stato siglato da Antonio "Tony" Sanabria, attaccante paraguaiano dei granata vecchia conoscenza del nostro campionato, avendo già militato nelle fila del Genoa.

Classe 1996, Sanabria è arrivato a Torino nel gennaio scorso dal Betis Siviglia rimanendo fino a giugno, collezionando 14 presenze e 5 gol in maglia granata. Quest'anno ha giocato le prime tre partite da titolare, la prima da unica punta in un 3-4-2-1, non riuscendo ad incidere, la seconda in coppia con capitan Belotti nella sconfitta contro la Fiorentina, mentre nella scorsa gara proprio per l'assenza del centravanti della Nazionale, ha giocato nuovamente da unica punta trovando il suo primo gol quest'anno e sbloccando un match ostico fino a quel momento.

Politano-Lozano, perchè ora il primo è diventato un punto fermo di Spalletti

Nel giro della Nazionale paraguaiana, nel corso della sosta di settembre per le Qualificazioni ai Mondiali 2022, è andato a segno nella prima difficile gara contro la Colombia, facendo ottenere ai suoi un punto importante per rimanere agganciati al treno spareggi e qualificazione.

Al fantacalcio Sanabria può essere una buona opportunità in leghe da 8 partecipanti come quinto o sesto slot, mentre in leghe più numerose puù anche ricoprire il ruolo di terzo o quarto slot vista comunque la titolarità con cui è stato impiegato finora ma considerando che non si tratta di un bomber.

Queste le sue statistiche relative allo scorso anno in maglia granata: Antonio Sanabria