Mertens, Berardi e Strakosha, come procedono i recuperi?

Siamo ormai giunti alla fine del girone di andata e per i fantallenatori è tempo di asta, vediamo insieme come procedono i recuperi di tre calciatori che sono fuori da diverso tempo per motivazioni differenti e che tutti aspettano con ansia.
 

Berardi: il capitano del Sassuolo è fuori da circa un mese per una brutta lesione muscolare ma il rientro è vicino, come detto da De Zerbi in conferenza pre-Cagliari "Mimmo potrebbe riaggregarsi ai convocati già dalla settimana prossima", ovviamente non partirà subito da titolare ma servirà del tempo per la condizione fisica ma in compenso, finalmente il bomber neroverde è in procinto di tornare con i suoi bonus.
 

Strakosha: il portiere albanese è ormai diventato un caso nella Lazio, quest'anno solo otto presenze e poi il Coronavirus che ha lanciato Reina fra i pali, successivamente sono subentrati un infortunio alla coscia e l'ultimo al ginocchio, un problema di cartilagine che ha rischiato di far operare il portiere ma alla fine si è optato per il riposo assoluto, con conseguente aumento dei tempi di recupero. Anche lui questa settimana dovrebbe rivedersi in gruppo (non è detto che sia subito convocato) ma ormai la gerarchia è fissata e Reina è il titolare indiscusso per cui se avete in rosa il solo Strakosha il nostro consiglio è quello di svincolarlo.
 

Di Carmine, Lasagna, El Shaarawy, Sanabria: chi pescare tra gli svincolati?


Mertens: quello del belga sembrava una situazione risolta dopo il problema alla caviglia che lo ha tenuto fuori un mese ma nei due spezzoni successivi in campionato e Supercoppa ha avuto una ricaduta, probabilmente per avere forzato il rientro, e adesso rischiare di stare fuori più tempo. Ad ora è partito per il Belgio a curarsi dai medici di fiducia, fra una settimana dovrebbe far ritorno in Italia per monitorare la situazione e stabilire i tempi di recupero che oggi sono ancora incerti.