Ancelotti-Napoli, è finita. Inizia l'era Gattuso, quali novità per il fantacalcio?

Con Ringhio Gattuso come nuovo mister azzurro si torna ‘all’antico’ ovvero ad un 4-3-3. Questo, infatti, è lo schema di gioco maggiormente utilizzato dal nuovo allenatore del Napoli che ai tempi del Milan ha quasi sempre puntato sui 3 attaccanti. Solo in rarissimi casi c’è stata la variante 4-4-2 o 3-5-2, ma sempre dettata da situazioni di emeregenza.

Chi ne beneficia al fantacalcio

Fin qui Ancelotti aveva preferito puntare su due punte relegando sulle fasce a centrocampo Insigne Callejon. Lo spagnolo potrebbe comunque andare via a gennaio, in ogni caso il nuovo modulo di Gattuso potrebbe favorire Lozano, Insigne e Mertens, da sempre abituati a giocare sugli esterni in attacco, mentre al centro si spera di puntare sulla continuità di Milik e Llorente, anche se c’è la possibilità che arrivi Ibrahimovic, suggestione della prossima sessione di riparazione.

Il nuovo tecnico del Napoli non dovrebbe fare stravolgimenti in difesa: Hysaj dovrebbe giocare con più continuità, magari a sinistra per coprire il buco lasciato da Ghoulam (ancora infortunato). A centrocampo è probabile che agisca una mezzala di qualità (Fabian Ruiz) e un’altra più di contenimento, che potrebbe essere Elmas. Al centro Gattuso avrà il compito di recuperare mentalmente il mastino Allan dopo le recenti frizioni con la società, 

In avanti i tre "piccoletti" Mertens, Callejon e Insigne o in alternativa Zielinski con Milik e Lozano, finalmente più libero di cercare la profondità. In particolare ci sentiamo di dire che per i fantapossessori di Mertens e Milik potrebbero tornare periodi finalmente più ricchi di bonus.

La centralità dei leader tecnici, l’equilibrio, l’ordine, il polso e le motivazioni. E' quello che Adl adesso chiede a Gattuso  Il quarto posto è lontano ma non impossibile, nel mezzo una Champions da giocare con la consapevolezza di chi non ha nulla da perdere e una Coppa Italia da provare a portare a casa.