News Fantacalcio | Handanovic affonda l'Inter, Icardi sparisce ma Perisic resta una fanta-certezza: spunti fantacalcistici dell'avvio nerazzurro | pianetafanta.it

Fantacalcio - Algoritmo Biortimo per ricavare i migliori giocatori durante la stagione - Statistiche innovative per il fantacalcio - Calcio Mercato 2018/2019

PianetaTV
SCEGLI squadra
FANTA NEWS

Handanovic affonda l'Inter, Icardi sparisce ma Perisic resta una fanta-certezza: spunti fantacalcistici dell'avvio nerazzurro

Cosa aspettarsi dai ragazzi di Spalletti già col Bologna?

Scritto da
Handanovic affonda l'Inter, Icardi sparisce ma Perisic resta una fanta-certezza: spunti fantacalcistici dell'avvio nerazzurro

Luci e poi ombre a San Siro. L’entusiasmo dei tifosi neroazzurri, accorsi in massa per l’esordio casalingo di questa serie A 2018/2019, nonostante il passo falso della prima giornata contro il modesto Sassuolo,  si è via via trasformato in paura e ansia con il passare dei minuti contro il Torino, con un finale di partita da brividi.

Contro il Sassuolo c’erano tanti alibi e tante situazioni che potevano fare svoltare subito pagina. Skriniar indisponibile sostituito da un Miranda distratto, Vrsaljko non al meglio e arrivato in ritardo post mondiale e sostituito dal terzino francese Dalbert (autore di una prestazione imbarazzante). Perisic, anche lui come Vrsaljko arrivato da poco, in permesso post mondiale entrato solo nella ripresa, Naingollan infortunato e un tandem d’attacco tutto da scoprire composto da Icardi e Lautaro Martinez: tutto ciò ha trasformato un esordio sulla carta semplice in una sconfitta di misura.

Tanti i presupposti per risalire la china in casa contro il Torino: il rientro negli undici di Skriniar, Vrsaljko e Perisic, il fattore campo (circa 60.000 spettatori ) e la voglia di riscatto di tutti i giocatori portavano ad un pronostico favorevole per gli uomini di Spalletti.

E così è stato, almeno per i primi 45 minuti: giocate semplici alternate alle imprevedibili percussioni di Politano e Vrsaljko, equilibrio dei reparti con i collanti Brozovic e Vecino, difesa a tre con D’Ambrosio-Skriniar-De Vrij (autore di uno dei suoi soliti gol) che non ha corso alcun rischio con ottimi disimpegni, un Perisic che si conferma certezza per l’Inter e per il nostro fantacalcio, con un gol bellissimo di destro, e Asamoah che garantisce solidità e dinamismo. Il primo tempo termina infatti 2-0 con un calcio spettacolare da parte dei nerazzurri e un Torino annichilito, in balia delle pericolose avanzate nerazzurre. Tutto molto bello, l’Inter torna troppo rilassata in campo e su un lancio di Iago Falque la difesa interista si fa trovare impreparata, Handanovic azzarda un uscita insensata e con uno stop Belotti elude il suo intervento e sigla a porta sguarnita. La “pazza Inter” da quel momento vede i fantasmi, Brozovic si addormenta spesso con la palla, Gagliardini sparisce dal campo, i difensori iniziano a sentire il fiato sul collo di un Torino che ha preso vigore e che trova il gol in un’azione confusionaria conclusa da uno dei migliori in campo, Meitè, che si conferma certezza e non meteora.

San Siro trema, il pubblico fischia, incoraggia, rumoreggia, è attonito, in confusione: probabilmente però chi sta peggio è l’incredulo Spalletti, che non sa cosa cambiare, temporeggia, considerando il calo sostanzialmente psicologico più che fisico della sua squadra. Non è esente da colpe il tecnico, anzi, probabilmente poteva e doveva gestire meglio alcune situazioni: puntare nuovamente su Dalbert dopo la prestazione horror di Sassuolo per sostituire l’acciaccato Asamoah è stata una scelta azzardata ad esempio. Provare a mettere in condizioni migliori o chiedere di più ad un Icardi che nelle difficoltà sparisce, e che dopo un discreto primo tempo passato a lottare nel gioco aereo e lavorando per i compagni, ha effettuato l’unico tiro in porta della sua partita nel finale: per un attaccante è molto poco, soprattutto se giochi per un top club come l’Inter. La colpa maggiore probabilmente però è stata quella di aspettare il 91esimo per un cambio che pareva scontato, come quello di Lautaro Martinez, giocatore talentuoso autore sì di una prova opaca a Reggio Emilia, ma con un grande “cattiveria agonistica” e con la voglia che solo un giovane che si vuole mettere in mostra sa tirare fuori, come ha poi mostrato negli unici due minuti a lui concessi.

Spalletti dovrà lavorare soprattutto sull’aspetto umano, cercando di chiarire i dubbi, parlando singolarmente con i giocatori, cercando risposte e chiedendo a tutti di dare qualcosa in più. La classe degli interpreti e il bel gioco mostrato nei primi 45 minuti sono la base da cui ripartire, vediamo se già sabato contro il Bologna i ragazzi di Spalletti si riscatteranno.

INTER ANALISI AVVIO FANTACALCIO SERIE A
Fanta News Serie A : Handanovic affonda l'Inter, Icardi sparisce ma Perisic resta una fanta-certezza: spunti fantacalcistici dell'avvio nerazzurro

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDI facebook Twitter email

Potrebbe interessarti
COMMENTA
Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a PianetaLeague.
Fai Login QUI o, se non sei ancora un utente della Community di PianetaLeague REGISTRATI.
Ti ricordiamo che per ogni post che scrivi (convalidato dallo staff) ti saranno accreditati 1 punto della classifica Fedeltà
Commenti Recenti 3
  • PianetaLeague
    by: AXELONE -Team: GRANA dat et VINA il 30/08/2018,  11:41:45
    per me handanovic ha un problema agli occhi spero di sbagliarmi
  • PianetaLeague
    by: 81 KEN SHIRO -Team: 81 ken shiro il 29/08/2018,  22:15:28
    Gli unici Dell Inter sa poter mettere e. Fidarsi Sn secondo me de vry, perisic, asamoha.... Gli altri Sn discontinui
  • PianetaLeague
    by: ALEXSAJEVA84 -Team: Agrigento 581 AC il 29/08/2018,  21:02:48
    Al momento quelli maggiormente in forma nell'Inter sembrano essere Politano, Perisic e Asamoah, Icardi così e così. I nuovi come Lautaro Martinez devono ancora integrarsi bene, al contrario di De Vriji che sembra confermare le belle gesta delle stagioni passate con la maglia della Lazio. Handanovic irriconoscibile, ma credo che alla fine Spalletti riuscirà a trovare il giusto equilibrio e i risultati arriveranno, perchè la rosa a disposizione è di livello !
TOMMASO BERNI
Tommaso Berni
+0
QUOTA ATTUALE
1,1
QUOTA INIZIALE
1,1
TOMMASO BERNI
Tommaso Berni chievo P
Nato il: 01/03/1983 (36)
Nato a: Firenze Italia
Cittadinanza: Italia

MEDIE FANTACALCIO

diario match
SERIE A PREMATCH - 38^ GIORNATA

Analizza il Bioritmo dei Giocatori
© 2003 - 2019 PianetaFanta.it - Tutti i diritti riservati